Telefono: +39 081 1997 6141
Rimani connesso:

Pulizia del viso fai da te per l’uomo

Prendersi cura della propria pelle è una buona abitudine non solo femminile, ormai anche degli uomini. Capita sempre più spesso infatti di mettere mano nel beauty case della propria compagna per prendere in prestito qualche prodotto di bellezza.

Bisogna prestare attenzione però alle reali esigenze della pelle. Non è detto che i prodotti presenti nel beauty della propria fidanzata siano adatti anche alla propria pelle. Vediamo qualche consiglio per mettere a punto una pulizia del viso fai da te per l’uomo. Sei pronto? Iniziamo!

La cura della pelle maschile

La pelle dell’uomo è più resistente e spessa rispetto quella delle donne e tendenzialmente più grassa. Il motivo risiede nella ricca presenza di collagene che presenta, a causa di una secrezione sebacea più marcata, un film idrolipidico più abbondante. Proprio per questo i prodotti cosmetici maschili devono essere leggeri, fluidi, quasi impalpabili. Oltre a questi requisiti diciamo più tecnici, presentano ovviamente delle profumazioni più adatte al genere maschile che non a quello femminile.

Prendiamo ad esempio il caso della pelle sottoposta quotidianamente alla rasatura. Una pratica necessaria ma abbastanza aggressiva che rende la pelle più secca e sensibile, per cui occorre indirizzare l’attenzione verso formulazioni specifiche. Se si tratta di una pelle normale e senza problemi particolari, è consigliabile usare prodotti possibilmente a base di aloe ed ingredienti naturali, privi di siliconi e sostanze aggiuntive che rischiano di soffocare la pelle, rendendola lucida e dall’aspetto grasso. Per questo sarebbe utile imparare a leggere l’inci dei prodotti cosmetici.

Alcuni consigli per una pulizia del viso fai da te per l’uomo

È inoltre molto importante dedicare del tempo anche alla pulizia del viso, non solo all’idratazione.

Per eseguire una corretta pulizia del viso fai da te per l’uomo si deve seguire un processo mirato alla rimozione e prevenzione della formazione di punti neri, acne ed imperfezioni varie.

1. Aprire i pori

Il primo passaggio consiste nell’apertura dei pori grazie alla fumigazione. Si tratta di una tecnica che prevede l’esposizione del viso a fumi o vapori prodotti da una sostanza in infusione a caldo. Di solito si usa una miscela di acqua e bicarbonato, ma in realtà esistono altre combinazioni adatte ad esigenze specifiche della pelle. Ad esempio, in caso di pelli grasse e oleose si raccomanda di aggiungere un cucchiaino di curcuma, cannella in polvere e the verde.

Anche l’uso di qualche emolliente naturale, come la camomilla, può essere un valido aiuto. Sarà sufficiente mettere dell’acqua bollente in una bacinella con dentro la sostanza scelta in base alla qualità della pelle. Dovrete poi chinarvi su di essa con un asciugamano in testa così da i vapori vadano contro il viso. Oltre che ad aprire i pori ne trarrà beneficio il sistema respiratorio. In alternativa, si possono unire oli essenziali dei quali si avvale l’aromaterapia, ad esempio qualche goccia di bergamotto.

2. Scrub

Siamo arrivati alla fase della detersione. Uno scrub è perfetto per rinnovare lo strato superficiale della pelle del viso. Attraverso questo rimedio, perfetto quindi anche per le pelli maschili, è possibile rimuove delicatamente le cellule morte regalando alla pelle un aspetto più luminoso.

Sono necessari pochi ingredienti per realizzare uno scrub low cost. Siamo sicuri che anche nella cucina di un uomo single è presente un elemento esfoliante, come lo zucchero. Basterà mescolarlo con ingredienti più delicati come olio d’oliva o miele ed aggiungere un tocco profumato con qualche goccia del nostro olio essenziale e lo scrub fai da te sarà pronto.

Una volta applicato, si inizia a strofinare il viso attraverso dei movimenti circolari e infine ci si risciacqua con acqua tiepida.

3. Pulizia della pelle

Adesso che abbiamo rinnovato la pelle eliminando le cellule morte con lo scrub possiamo dedicarci alla vera e propria pulizia. È possibile effettuarla con prodotti specifici oppure con uno dei metodi fai da te più classici, ovvero l’eliminazione dei comedoni (punti neri) facendo pressione con due dischetti di cotone.

4. Maschera

Ultimata la pulizia del volto possiamo passare alla purificazione ricorrendo alle varie maschere per il viso. In commercio se ne trovano di tutti i tipi, ma anche in questo caso occorre individuare il prodotto più indicato per il nostro tipo di pelle. È importante quindi conoscere la propria pelle per trovare subito il prodotto perfetto, evitando così anche inutili spese.

Per consentire una corretta applicazione della maschera è importante che la pelle sia asciutta. Dovrà essere stessa su tutto il viso tralasciando le zone delicate del contorno labbra e del contorno occhi. Su queste si potranno invece applicare dei dischi di cotone impregnati di camomilla o di fettine di cetriolo, in modo da favorire il riposo delle occhiaie ed ottenere alla fine del trattamento un viso rilassato e sgonfio.

Potreste abbinare anche due maschere in base alla diversa zona del viso sulle quali sono applicate, ad esempio una all’argilla sulla zona T e una idratante sul resto del viso. Il prodotto deve essere lasciato sulla pelle per una durata di circa 15-20 minuti, dopodiché sarà possibile rimuoverlo con abbondante acqua tiepida.

5. Idratazione

Abbiamo quasi concluso la pulizia del viso fatta in casa adatta alle pelli maschili. Quello che dobbiamo fare ora è cercare di restringere i pori della pelle, in modo tale che non catturino le impurità. Dopo aver sciacquato la maschera, possiamo applicare un tonico astringente e, subito dopo, una crema idratante e il contorno occhi.

Concluso tutto questo iter, il viso apparirà subito più curato, rilassato e luminoso. La pelle sarà morbida, liscia e piacevole da accarezzare. In caso di problemi “importanti” di impurità è bene rivolgersi a un professionista.